Lo sviluppo del pensiero creativo

Descrizione

In un mercato dove l’innovazione diventa sempre più l’elemento su cui si gioca la sopravvivenza stessa dell’azienda, la sfida è che l’innovazione diventi il linguaggio stesso che l’azienda parla, anche al suo interno, il suo stesso approccio mentale.

Obiettivi

Apprendere i meccanismi cognitivi che sottendono il processo di produzione di idee e il pensiero creativo; allenare la mente a sciogliere gli schemi mentali che bloccano la creatività e il pensiero divergente; acquisire le tecniche più efficaci per favorire il pensiero creativo; comprendere come favorire e rendere “naturale” all’interno dell’organizzazione un approccio innovativo alle cose, e non solo ai problemi.

Requisiti Nessun requisito particolare.
Destinatari

Formatori aziendali, coloro che si occupano di questioni sindacali e a tutte quelle posizioni aziendali che non possono più sottrarsi a un cambio di approccio mentale richiesto dal mercato, che chiede e divora innovazione.

Contenuti

Si può misurare la creatività? – Quali sono i nemici della creatività? – Esercizi di stretching mentale – Dalla creatività individuale all’organizzazione creativa

Metodologia

Un approccio comunicativo centrato il più possibile sulla persona in formazione, che permette al partecipante di lavorare nel modo che preferisce.

Studio individuale

Ad ogni lezione in classe corrisponde circa 1 o 1,5 ora di studio individuale a casa.

Attestato

Alla fine del corso viene rilasciato un attestato con specificazione delle competenze acquisite. (min 80% di frequenza)

Durata 32 ore (4 incontri di 8 ore)