Corso di tecnica della vendita

puzzle whydoppio4 giornate per un corso di tecnica della vendita marketing stratgico e comunicazione d'impresa - 60 ore durante le quali verranno affrontati i seguenti argomenti: la personalità di vendita, i diversi canali di vendita, psicologia di vendita, psicologia del successo, gestione del punto vendita; le esigenze dell’essere umano; analisi delle esigenze; come proporre e presentare il prodotto; dimostrazione del prodotto; stilare un offerta scritta; argomentazione e Benefit Selling; trattamento delle obbiezioni.


Date e orari: 60 ore 8 giornate 1-2-9-23 giugno e 7-14-21-28 luglio
dalle 08:30 alle 17:00
Sede: CFP-OCST a Lugano
Costo:
Fr. 600.- soci OCST, Fr. 1000.- non soci

buyproduct

Da novembre torna il nuovo corso per custode di immobili

puzzle idraulicoDall’8 novembre prenderà avvio l’ottava edizione del corso biennale per custodi di immobile organizzato in collaborazione con ENAIP Svizzera.

Si tratta di un percorso formativo biennale introdotto in Ticino nel 2007 in italiano. Ad oggi si sono iscritte ai nostri corsi complessivamente oltre 90 persone, di cui quasi la metà ha deciso di iscriversi agli esami federali di custode con un tasso medio di promozione di poco superiore al 70 per cento!

I custodi sono incaricati della manutenzione di immobili residenziali e commerciali, come pure di quelli pubblici. Sono responsabili per la pulizia, la manutenzione e la riparazione degli stabili, l’utilizzo e la manutenzione dei componenti tecnici degli edifici, i lavori ambientali connessi allo smaltimento dei rifiuti e alla cura delle aree verdi, i contatti con i clienti, la gestione del personale e la formazione degli apprendisti. Per riparazioni di grande entità o particolarmente complesse incaricano ditte esterne e seguono l’esecuzione dei lavori. Dispongono di conoscenze di base in materia amministrativa e legale. Sono responsabili per l’implementazione delle direttive in materia di ecologia e sicurezza. Sanno ascoltare le esigenze delle persone.

In quanto anello di congiunzione o mediatore tra utilizzatori, clienti, locatari e proprietari di immobili o rispettivi rappresentanti, i/le custodi prestano un importante contributo alla società. Grazie alla manutenzione e al controllo delle installazioni tecniche e di sicurezza degli stabili, degli impianti e delle componenti, essi/esse contribuiscono alla sicurezza degli immobili. Grazie ad un uso efficiente delle risorse di energia, acqua e dei materiali di consumo, intervengono in modo positivo e duraturo sugli obiettivi economici e ecologici. Grazie all’attività di cura e manutenzione, i/le custodi contribuiscono inoltre a fare in modo che gli immobili e i dintorni a essi affidati trasmettano una buona impressione e un aspetto curato.

Al termine del percorso formativo i partecipanti che saranno in possesso dei requisiti richiesti dalla Commissione, potranno iscriversi agli esami federali. I contenuti didattici del nostro corso, infatti, rispecchiano fedelmente quelli necessari ai fini del conseguimento dell’Attestato Professionale Federale (APF) di custode di immobile, che si tengono una volta all’anno a Oerlikon. Per maggiori informazioni sui requisiti necessari all’iscrizione agli esami federali si prega di visitare il sito ufficiale www.pruefung-hauswart.ch

Per coloro che non sono interessati agli esami federali, il corso rappresenta un’ottima opportunità per migliorare le proprie competenze in questo settore professionale. Inoltre la struttura modulare delle materie offre la possibilità di seguire solo alcuni dei moduli.

Moduli corso base:

Pulizia 80 ore

Cura dell’edificio 60 ore

Componenti tecnici degli edifici:

Riscaldamento, aerazione e clima 32 ore

Installazioni idrauliche 32 ore

Installazioni elettriche 32 ore

Sicurezza sul lavoro 15 ore

Aree verdi, esterne e sportive 88 ore

Amministrazione e gestione dei collaboratori 32 ore

Totale 371 ore

Costo corso completo: Fr 5’279.-

Da un libro per bambini…riflessioni utili per gli adulti

logo rubricaFin dove si può arrivare con un battito d’ali?
Le ali degli uccelli hanno penne e piume. Quelle delle persone hanno parole. Però non tutte le parole ti aiutano a spiccare il volo. Solo le parole che esprimono con chiarezza ciò che provi ti danno più possibilità di volare. Il dizionario delle emozioni, l’Emozionario, ti spingerà a battere le ali in un modo molto speciale…
E non vorrai più smettere di volare.
Gratitudine
La gratitudine è l’anima della parola «grazie». E si moltiplica ogni volta che sei capace di riconoscere, nella quotidianità, un regalo: il sorriso di un amico, una canzone, una pietanza appetitosa…
La gratitudine ti insegna a goderti di più la vita. È la porta per la felicità. Quando avevo dieci anni, mia nonna mi regalò un «diario della gratitudine» e mi sussurrò:
«Io ne ho uno uguale a questo. Ogni sera, ci scrivo le cose per cui ho provato gratitudine. Poi lo metto sotto il cuscino e succede una cosa meravigliosa: il contenuto del diario entra nei miei sogni e diventa il regno della felicità… E questa felicità mi accompagna per tutto il giorno successivo».
Serenità
La serenità è una sensazione di calma e armonia. Nasce nel più profondo del tuo essere e ti pervade fino a risultare visibile al tuo sguardo. Una persona serena è tranquilla, affabile e chiede le cose con cortesia e dolcezza.
La serenità illumina la mente?
Sì. Lo fa attraverso i tuoi occhi, dandoti una vista speciale. Una specie di superpotere con cui puoi vedere più chiaro ciò che succede e ciò che è già successo. Per questo, per esempio, ti passa la rabbia quando capisci che qualcosa non aveva veramente importanza. È strano: la serenità si può esercitare come un muscolo. Allenarla aiuta ad aumentare la nostra felicità.
«Emozionario – Dimmi cosa senti»,
Cristina Nunez Pereira, Nord-Sud Edizioni.

Iride: formazione, lavoro pratico e coaching

Iride logo senzatestoNegli ultimi anni il Centro di formazione professionale dell’OCST (CFPOCST) ha progressivamente diversificato la sua offerta di corsi e servizi e oggi la sua attività spazia dai corsi di formazione continua per gli adulti, alla gestione delle aziende di pratica commerciale (APC), dai servizi di orientamento e accompagnamento professionale ai percorsi di sostegno al collocamento.

Le persone che si rivolgono al CFP-OCST richiedono risposte sempre più articolate e integrate, che permettano non solo di acquisire o consolidare competenze, ma anche di alternare teoria e pratica, per prepararsi ad affrontare un mercato del lavoro sfidante e competitivo. Per dare un seguito a questi stimoli, il CFPOCST ha progettato Iride che da oltre un anno è una realtà nella nostra sede distaccata di Canobbio (zona Resega): nel 2016 il team di formatori, coach e consulenti del progetto Iride ha complessivamente accolto 37 persone, di cui 7 hanno svolto soltanto la pratica in APC (3 giorni alla settimana), 20 hanno frequentato solo la parte formativa (2 giorni alla settimana), mentre 10 sono state inserite a tempo pieno per alcuni mesi alternando teoria e pratica commerciale.

Iride combina sapientemente e in maniera flessibile competenze presenti nei suoi tradizionali settori di attività per rispondere in particolare ai bisogni di un pubblico confrontato con la transizione di carriera. Uno dei primi obiettivi del percorso in Iride è fornire una possibilità di accertamento professionale grazie al confronto con una ricostruzione fedele della realtà lavorativa d’ufficio, che consenta di verificare la capacità di mantenere impegni e orari, di dedicare una quantità di tempo importante della giornata ad attività strutturate, condividere lo spazio fisico con un gruppo di persone e intessere nuovi legami interpersonali. Tutti presupposti necessari alla ripresa di qualsivoglia attività, che non è
opportuno dare per scontati. Iride è dunque un luogo pensato per persone con differenti storie ed esigenze: in transizione di carriera di qualunque età e nazionalità, che vogliono o devono cambiare lavoro o settore professionale (riqualifica), persone alla ricerca di un’occupazione, giovani delle scuole di commercio private o neo-diplomati in entrata nel mercato del lavoro, oppure ancora persone con difficoltà in ambito motivazionale o fragilità personali, magari inattivi da tempo. È previsto un bilancio iniziale che permette ai potenziali partecipanti di migliorare la conoscenza di sé relativamente ad aspetti importanti per la riattivazione personale e professionale, di fare chiarezza rispetto ai propri obiettivi e ad impostare una strategia di breve e medio termine per affrontare la loro situazione. 

Durante il percorso vengono monitorati continuamente, sia il lavoro svolto, sia le competenze acquisite dai partecipanti sulla scorta di un progetto professionale individuale. 

Tutti i partecipanti di Iride lavorano in team e realizzano lavori concreti nei diversi settori: segretariato, contabilità, risorse umane, acquisti, vendite/marketing, gestione di progetti... 

La partecipazione alle attività proposte nel percorso Iride può avvenire secondo tre modalità diverse:

1. solo pratica commerciale/accertamento professionale/allenamento al lavoro 3 giorni alla settimana (MA, GIO e VE 8:00/11:45-12:15/16:00) per una durata da stabilire secondo le necessità;
2. solo interventi formativi 2 giorni alla settimana (LU e ME 9/12- 13/16)

Corso di segretariato, 192 ore, dal 29 maggio al 4 ottobre 2017
Corso ECDL Base, 90 ore, dal 31 maggio al 6 ottobre 2017
Corsi di lingue (tedesco e/o inglese), 96 ore; da giugno 2017
Altre tipologie di corsi (individuali o collettivi) da individuare caso per caso
3. percorso completo IRIDE
LU-VE, a tempo pieno o secondo il grado di abilità lavorativa fino a un massimo di 9 mesi (dal 29 maggio 2017 al 28 febbraio 2018). Il percorso completo include:
• pratica commerciale, 3 giorni alla settimana;
• interventi formativi, 2 giorni alla settimana
(linguistici, informatici e di segretariato);
• bilancio delle competenze (empowerment);
• percorsi di sostegno al collocamento (coaching).
L’accompagnamento individuale (empowerment e coaching) si prefigge di supportare il partecipante nel perseguimento degli obiettivi del suo progetto professionale, di fornirgli la possibilità di un confronto costante e specifico
che rinsaldi l’autostima e lo aiuti a superare il delicato momento di transizione. Al termine del percorso proposto, seguito per intero o secondo una combinazione personalizzata, sarà costruito un Portfolio delle competenze con la raccolta sistematica dei documenti personali, dei certificati di lavoro per la parte pratica, degli attestati di frequenza dei corsi di formazione ed eventualmente dei diplomi conseguiti a seguito di esami ufficiali. 

 

Testimonianza Progetto Mosaico

logo rubricaCi sono periodi nella vita dove, per una ragione o per l’altra, si entra in crisi.

La crisi può presentarsi in vari ambiti della vita: qualche settimana fa ho avuto una crisi profonda nell’ambito lavorativo a causa del non riconoscimento dei miei talenti e sforzi e conseguente mancata promozione. Questa crisi già conosciuta in passato si è ripresentata più intensamente (o in maniera più intensa) e dal momento che non l’avevo affrontata in precedenza è tornata e ne sono stata travolta. Un mio amico mi disse a chiare lettere: “sei in una fase di burnout”! parola a me sconosciuta fino a quel momento.

Per saperne di più, ho chiesto al signor Google, e, navigando, navigando approdo al sito del CFP- OCST dove mi colpisce  il percorso del Progetto Mosaico.
Ho chiamato e la consulente che mi ha risposto, Marina, mi ha fatto sentire subito a mio agio, sono stata ascoltata, e consigliata sul tipo di percorso che avrei potuto fare. La consulente mi ha fissato il primo appuntamento con il suo collega Paolo per la settimana successiva. Alla fine della telefonata mi sentivo già più tranquilla poiché avevo percepito di trovarmi nel posto giusto. Ero sempre in crisi ma più speranzosa.

Dopo il primo appuntamento con il consulente Paolo inizio il percorso.

Ho trovato professionalità, non giudizio, ho preso coscienza di quali e quante competenze ho e di quanto valgo. Il tutto in un’atmosfera rilassata e molto confortevole.

Ho potuto riflettere sull'etimologia della parola crisi e mi piace considerare il significato di “crisis” in greco ossia coglierne (anche) le sfumature positive, in quanto un momento di crisi é anche un momento di riflessione, di valutazione, di discernimento e può trasformarsi nel presupposto necessario per un miglioramento e una ripartenza. Almeno per me è stato così.

Ho capito che a volte si ha solo bisogno di una mano di qualcuno che possa far chiarezza o meglio far vedere altri punti di vista e modi per giudicare la stessa situazione.

Ho compreso che il confine tra la crisi distruttiva e la crisi costruttiva (crisis) è sottile e si necessita di un aiuto per trasformarla  in un’opportunità costruttiva.

Ringrazio il signor google (J), Ringrazio la crisi e Ringrazio questo progetto e i consulenti che mi hanno accolta e accompagnata in questo mio momento.

Un grazie di cuore

Una partecipante di anni 42